Un realista utopista. L’America Latina del “Filosofo del Papa”

Un realista utopista. L’America Latina del “Filosofo del Papa”

Massimo Borghesi presenta in un articolo su Terredamerica.com El papa & el filosofo, testo prossimamente edito in Italia da Cantagalli, una lunga intervista di Alver Metalli ad Alberto Methol Ferré, personaggio e pensatore di grande rilievo. Il colume è arricchito da un’introduzione di Guzmán Carriquiry Lecour e da una lunga presentazione di Metalli che illustra l’amicizia tra Methol e il cardinale… Continua a leggere →

Il cuore cristiano di un vecchio comunista

Il cuore cristiano di un vecchio comunista

Massimo Borghesi su IlSussidiario.net racconta la drammatica e commovente traiettoria umana di Pietro Barcellona. Da comunista per ragioni etiche, per la commozione di fronte agli esclusi, alla conversione cristiana. «Per lui questa era l’unica ragione della fede cristiana: la commozione di fronte ad una testimonianza umanamente irragionevole, gratuita, insondabile». Leggi l’articolo su IlSussidiario.net http://www.ilsussidiario.net/News/Cultura/2013/9/13/PIETRO-BARCELLONA-Il-cuore-cristiano-di-un-vecchio-comunista/426666/  IlSussidiario.net, venerdì 13 settembre, Pietro Barcellona/ Il… Continua a leggere →

Un modo per usare Dio a sostegno della prepotenza

Un modo per usare Dio a sostegno della prepotenza

Il sito internet cristianocattolico.it ha pubblicato un’intervista a Massimo Borghesi dal titolo Teologia politica, un modo per usare Dio a sostegno dell’ideologia e della prepotenza. Partendo dal Meeting di Rimini 2013, nel quale l’ultimo libro del filosofo “Critica della teologia politica – Da Agostino a Peterson. La fine dell’era costantiniana”, è stato presentato, è nata una intervista-chiacchierata che, dichiarano gli… Continua a leggere →

Vaclav Havel, un agostiniano inconsapevole?

Vaclav Havel, un agostiniano inconsapevole?

Riprendiamo dal sito dell’Associazione italiana Centri culturali il testo dell’intervento del professor Massimo Borghesi, dell’Università degli Studi di Perugia in occasione della presentazione del libro “Il potere dei senza potere” di Václav Havel organizzato dal Centro Culturale “Maestà delle Volte” a Perugia, il 4 luglio 2013.  “Com’è che lo si può leggere, questo volume?”, esordisce Borghesi? “Innanzitutto avendo presente che,… Continua a leggere →

“Critica della teologia politica” presentato al Meeting di Rimini

“Critica della teologia politica” presentato al Meeting di Rimini

Il più recente volume di Massimo Borghesi CRITICA DELLA TEOLOGIA POLITICA. Da Agostino a Peterson: la fine dell’era costantiniana (Ed. Marietti 1820) è stato presentato giovedì 22 agosto al Meeting di Rimini All’interno del ciclo “Invito alla lettura” coordinato da Camillo Fornasieri, direttore del Centro Culturale di Milano. Alla presentazione, che si è svolta alle 19.00 nello spazio eni Caffè Letterario A3, hanno… Continua a leggere →

Una nuova edizione de Il dramma dell’umanesimo ateo di De Lubac

Una nuova edizione de Il dramma dell’umanesimo ateo di De Lubac

Esce in libreria in questi giorni una nuova edizione per Morcelliana di un testo classico di Henri de Lubac, Il dramma dell’umanesimo ateo, nel quale l’autore analizza lo sviluppo dell’ateismo, attraverso la filosofia di grandi pensatori quali Feuerbach, Nietzsche, Comte e Dostoevskij. Il prologo è curato da Massimo Borghesi. Henri de Lubac pubblica Le drame de l’humanisme athée nel 1944,… Continua a leggere →

Casaleggio sogna la cuoca di Lenin, ma è solo il ‘68 che ritorna

Casaleggio sogna la cuoca di Lenin, ma è solo il ‘68 che ritorna

Gianroberto Casaleggio: un personaggio oscuro, enigmatico, avvolto in un’area di riservatezza e di sacralità che appare in contrasto con il messaggio di trasparenza del M5S. Massimo Borghesi su IlSussidiario.net analizza una sua (rara) intervista per evidenziare antefatti e paradigmi di un pensiero che si inserisce in una precisa tendenza storica. Leggi l’intervento su IlSussidiario.net     lunedì 24 giugno, Beppe… Continua a leggere →

«Il mio regno non è di quaggiù»

«Il mio regno non è di quaggiù»

Il neodirettore di TgCom24 Alessandro Banfi dedica una recensione sul sito Tracce.it all’ultimo libro di Massimo Borghesi, “Critica della teologia politica”. Un volume, scrive il recensore, che pone a tema la distinzione tra “fede e spada” e i rischi di una teologia politica, spaziando dal “De civitate Dei” di sant’Agostino al Concilio Vaticano II, fino ai giorni nostri. Leggi l’articolo… Continua a leggere →

Il potere dei senza potere

Il potere dei senza potere

Perché rileggere oggi, a 35 anni di distanza, un testo scritto alla fine degli anni Settanta, in una situazione geopolitica diversissima dall’attuale, quando il blocco sovietico era ben saldo e l’autore un «dissidente» tenuto sotto stretto controllo dalla polizia? Eppure proprio nel contesto di crisi e di crisi di identità che da anni affligge l’Italia e l’Europa, sono opere come… Continua a leggere →

Il potere dei senza potere

Il potere dei senza potere

di Václav Havel, curato da Angelo Bonaguro e con prefazione di Marta Cartabia, Itaca 2013 E’ in libreria il saggio “Il potere dei senza potere” che viene ripubblicato a oltre 20 anni dall’edizione italiana (e a pochi mesi dalla riedizione ceca), insieme al saggio ”La politica e la coscienza”, ed insieme ad altri testi inediti in italiano. Il libro, edito da “La… Continua a leggere →

Democrazie e religioni alla prova della globalizzazione

Democrazie e religioni alla prova della globalizzazione

«Dopo l’11 settembre 2001 la globalizzazione, fuori dell’Occidente, ha sì delegittimato le forme politiche sorte durante lo scontro Est-Ovest, ma non già la dimensione del Politico. La novità è qui data dal fatto che la nuova politica è concepita a partire dal religioso». Questa la tesi sostenuta da Massimo Borghesi nell’ultimo numero di Oasis, la rivista internazionale (anche online) fondata… Continua a leggere →

Borghesi: i tre “dialoghi” del politico a cui non piacevano i manichei

Borghesi: i tre “dialoghi” del politico a cui non piacevano i manichei

Ritratto di un uomo di dialogo e di pace. Massimo Borghesi ricorda Giulio Andreotti su IlSussidiario.net «amabile ed acuto nelle sue osservazioni, con la sua ironia sottile e al contempo fermo nella sua fede cattolica, negli incontri mensili che, come direttore della rivista internazionale 30 Giorni teneva nel suo studio romano di Piazza S. Lorenzo in Lucina. La schiera delle… Continua a leggere →